Anziani e Attività Fisica

 anziani 01

L’attività fisica è una pratica indispensabile per ogni individuo, e lo è ancora di più per la popolazione anziana. L’attività sportiva rallenta i processi di invecchiamento e mantiene il corpo reattivo, in movimento e attiva processi biochimici che tamponano gli effetti dell’invecchiamento.

Negli anni la qualità della vita è aumentata sempre di più, permettendo alle persone di vivere più a lungo, grazie ad avanzamenti nel campo medico, in quello dell’alimentazione e della salute generale.

L’invecchiamento è un processo fisiologico a cui tutti dobbiamo prima o poi andare incontro, è un fattore di rischio non modificabile. I principali fattori che determinano l’invecchiamento sono economici, geografici e culturali.

effetti dell'invecchiamento

L’invecchiamento ha diversi effetti su molte componenti del corpo umano, che possono essere intaccate in maniera maggiore o minore. Di seguito ne verranno esposti alcuni, che sono tra i più evidenti e riconosciuti, ma che non sono tutti quelli a cui si può andare incontro:

  • Sistema Muscolo-scheletrico: con sistema muscolo-scheletrico si intendono i tessuti muscolari e ossei. Con l’avanzare dell’età diminuiscono massa, forza e resistenza muscolare, diminuisce la massa ossea ma aumenta la sua demineralizzazione; questo significa ossa più fragili, meno dense, e muscoli più deboli.
  • Sistema cardiovascolare: con il tempo avvengono anche molte modificazioni nel sistema cardiovascolare. La pressione arteriosa tende ad aumentare, facendo aumentare così anche la resistenza polmonare; diminuisce la capacità di riempimento del cuore, diminuisce la gittata sistolica (capacità del cuore di pompare sangue) e diminuisce la tenuta delle valvole venose.
  • Sistema respiratorio: nel sistema respiratorio diminuisce l’elasticità dei polmoni e la loro capacità di riempimento, diminuisce la forza dei muscoli respiratori e di conseguenza la funzione e la capacità respiratoria.
  • Sistema nervoso: diminuiscono il numero di neuroni e la quantità di neurotrasmettitori, diminuisce la velocità di conduzione degli impulsi nervosi e di conseguenza anche il tempo di reazione. Diminuisce l’acuità visiva, la sensibilità dolorifica e propriocettiva.
 fattori di rischio cardiovascolare nella popolazione anziana

Le tre più comuni cause di morte per tutti gli anziani sono:

  1. Patologie cardiovascolari (circa 31%)
  2. Cancro (circa 20%)
  3. Ictus (inferiore al 20%)

Le patologie croniche più frequenti invece, in ordine di prevalenza, sono (Mittelmark MB et al, 1994):

  • Artrosi
  • Ipertensione
  • Diabete
  • Deficit Uditivi
  • Patologie cardiache

L’incidenza di queste patologie croniche può, attraverso l’attività fisica, essere drasticamente ridotta attraverso l’attività fisica. Vediamo ora quali sono i fattori di rischio cardiovascolari che possono portare a un invecchiamento precoce e nocivo:

  • Ipertensione arteriosa
  • Diabete / Sindrome metabolica
  • Ipercolesterolemia
  • Sovrappeso / Obesità
  • Sedentarietà
  • Abitudine al fumo
 la sarcopenia

anziani 02Con sarcopenia si intende una situazione in cui avviene una perdita di massa muscolare e un declino delle associate funzioni muscolari con l’avanzare dell’età. La sarcopenia si associa a complesse modificazioni multifattoriali, quali la quantità e la qualità delle fibre muscolari, la velocità della sintesi proteica, alterazione dei motoneuroni e ridotta produzione di ormoni anabolici.

Queste alterazioni si sommano con l’invecchiamento e determinano muscoli più piccoli e con più lenta capacità di contrazione e di generazione di sufficiente forza e potenza.

Per contrastare il fenomeno della sarcopenia, bisogna assumere un adeguato apporto proteico per permette al muscolo di sintetizzare le proteine e mantenersi tonico e performante. In aggiunta all’assunzione di proteine, l’esercizio fisico è fondamentale. Il muscolo utilizzerà le proteine per rinforzarsi solamente se riceve degli stimoli adeguati, quindi solo se viene utilizzato in continuazione.

attività fisica per gli anziani in fisio10

Nella nostra struttura accogliamo da sempre la popolazione più anziana e fragile, per permettere loro di raggiungere un livello di autonomia che gli permette di vivere al meglio e con meno assistenza possibile la quotidianità.

Gli esercizi proposti in palestra sono mirati ad aumentare la forza muscolare, la mobilità delle articolazioni e l’efficienza in determinati movimenti che si ripetono e che ritrovano nella vita di tutti i giorni, come il salire le scale o il sedersi su una sedia.

L’obiettivo della nostra struttura rimane sempre lo stesso: la salute della persona al primo posto.

 

 

Mittlemark MB: The epidemiology of aging, in Hazzard WR et al. (eds): Principles of Geriatric Medicine and Gerontology, ed. 3. New York, McGraw Hill, 1994


Fisio10 Srl Centro Medico Fisioterapico
Dir. San. dott. Francesco Greco Spec. in Ortopedia e Traumatologia
Via Guasti 12/H int.3 Padova - Tel. 049 680 080 Cell. 340 2237025
P.IVA 04573830280