INTEGRAZIONE TRA RIABILITAZIONE ED ALLENAMENTO

In ambito di attività fisica, spesso riabilitazione e allenamento vengono viste come due pratiche distinte, molte volte completamente opposte, tanto da escludere con una l’altra.
Ma è effettivamente così?

È possibile trovare un filo conduttore tra di loro creandone un sistema integrato?

 

riab allen2Cosa si intende per riabilitazione?


Con il termine riabilitazione si intende lo stato in cui, tendenzialmente dopo un infortunio, un’operazione chirurgica o un trauma che ha portato a una condizione di ridotta capacità funzionale, è necessario che il soggetto in questione ritorni allo stato precedente all’evento traumatico.
Questo è possibile tramite l’intervento di una molteplicità di approcci che possono spaziare dalla massoterapia (massaggi decontratturanti, linfodrenanti, miofasciali, mobilizzazioni passive), alle apparecchiature strumentali (Tecar, Laserterapia, Magnetoterapia) o agli esercizi funzionali (esercizi di mobilizzazione attiva, di ripresa dell’articolarità motoria, di rinforzo muscolare).


Cosa si intende invece per allenamento?


Con allenamento si intende il processo il cui obiettivo è quello di migliorare determinate abilità fisiche attraverso una solida programmazione che preveda esercizi specifici, serie e ripetizioni, tali da attivare nel corpo un processo fisiologico naturale che con il tempo e la costanza porta ad assumere adattamenti anatomici. Un esempio valido può essere fornito da esercizi costruiti sugli schemi motori di base, come lo Squat o lo Stacco, eseguiti sia a corpo libero che con sovraccarichi.


Considerando quanto detto nei paragrafi precedenti, riabilitazione e allenamento possono sembrare fra loro distinte e ben lontane dal far parte di uno stesso filone. Spesso la riabilitazione viene vista come invalidante, vincolante, che costringe il soggetto all’immobilità al fine di far riposare la struttura lesa. Allo stesso modo, l’allenamento viene spesso visto come attività eccessivamente faticosa, impegnativa a livello fisico, che può essere eseguita solo da un soggetto in stato di buona salute generale.


In Fisio10, alla base della nostra filosofia di lavoro, siamo fermamente convinti che non ci sia differenza tra riabilitazione e allenamento, ma che esse si trovino su una medesima linea che, partendo da una base comune, adatta e cuce su misura della persona il programma di lavoro attraverso regressioni e progressioni delle proposte.


Prendiamo ad esempio due persone che si trovano in uno stato fisico completamente diverso: partiamo da una persona che, da 3 settimane circa, ha subito un’operazione di ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore. Il suo programma sarà composto per la maggior parte da tecniche riabilitative (strumenti elettro medicali, massaggi, mobilizzazioni passive) e in minor parte da allenamento (si può allenare la parte superiore del corpo, allenare il sistema cardiovascolare attraverso un ergometro a braccia, allenare il sistema nervoso con contrazioni isometriche e via dicendo).


L’altro soggetto in esame è un rugbista di 25 anni, in piena forma fisica e che si sottopone a quattro allenamenti settimanali sommati a un’eventuale partita. Il suo programma motorio sarà composto principalmente da allenamento (esercizi sport specifici, allenamento della forza e della resistenza) e in piccola parte da trattamenti riabilitativi (massaggi, elettro medicali come Tecar, crioterapia per attenuare le infiammazioni dovute ai contrasti), il cui obiettivo è fornire un supporto preventivo, per evitare di incorrere a infortuni che lo potrebbero limitare dall’attività fisica.

riab allen3


Vediamo dunque che gli equilibri tra le due pratiche possono variare ed essere sbilanciati, ma che nessuna delle due (riabilitazione o allenamento) deve precludere l’altra.

Come affrontiamo la situazione in Fisio10


Nel nostro centro il servizio viene offerto nella sua completezza, tramite l’intervento di medici, fisioterapisti e specialisti dell’esercizio.
Indipendentemente dal fatto che una persona arrivi per una visita con il medico, per una prestazione fisioterapica o per allenarsi in palestra, le figure professionali della struttura collaborano e si confrontano costantemente per dare al cliente un’esperienza completa e professionale sotto tutti i punti di vista, senza mai tralasciare alcun dettaglio.


Se per esempio vi è capitato di avere dolore alla schiena che rende impossibile svolgere la maggior parte delle vostre attività quotidiane, la nostra struttura dispone di tutte le figure professionali e di tutti gli strumenti per permettervi di tornare in salute il prima possibile.
I nostri medici vi consiglieranno, dopo accurate valutazioni, l’iter migliore da seguire per poter risolvere il vostro problema.
I nostri fisioterapisti, a seconda delle necessità, eseguiranno terapie manuali o utilizzeranno i molteplici elettro-medicali a nostra disposizione.
Gli specialisti dell’esercizio infine, sapranno consigliarvi e mostrarvi una molteplicità di esercizi di mobilità e rinforzo muscolare per ridurre al minimo la probabilità che un simile dolore possa tornare in futuro, riprendendo i movimenti delle attività quotidiane senza provare dolore.


Il nostro obiettivo principale è e rimane la salute della persona a 360°, coniugando al meglio riabilitazione ed allenamento per raggiungere una condizione di salute fisica ottimale.


Fisio10 Srl Centro Medico Fisioterapico
Dir. San. dott. Francesco Greco Spec. in Ortopedia e Traumatologia
Via Guasti 12/H int.3 Padova - Tel. 049 680 080 Cell. 340 2237025
P.IVA 04573830280