FMS OFF SEASON

FMS – FUNCTIONAL MOVEMENT SCREEN – CHI LO USA?

PERCHE’ INDIVIDUARE GLI ANELLI DEBOLI DEL NOSTRO MOVIMENTO?

Proviamo ad immaginare il corpo come una catena di elementi singoli: è ragionevole pensare che un anello debole indebolisca l’intera catena!

I punti deboli portano all’esecuzione di movimenti compensatori di varia natura: possono essere limiti di forza, ma anche di mobilità o di stabilità.

Questi tre aspetti, mobilità, stabilità e potenziamento sono indispensabili per raggiungere un ottimo stato di forma ma soprattutto di benessere fisico.

Se queste compensazioni continuano, invece, i movimenti sbagliati saranno rinforzati portando a movimenti biomeccanicamente scadenti con la riduzione dell’autopercezione e della funzionalità e benessere corporei.

Muoviti meglio, allenati ad un livello superiore, ritorna a muoverti più rapidamente dopo un infortunio e sperimenta una migliore qualità di vita!

Come può aiutarci concretamente il Functional Movement Screen?

Pensiamo , ad esempio, al mal di schiena di origine meccanica, un disturbo oggigiorno molto comune, che è frutto di una serie di disfunzioni del movimento che vanno a gravare la bassa schiena e ne usurano la struttura.

In uno studio del 2016 del The Journal of Physical Therapy Science, sono stati messi a confronto i punteggi nella batteria di Test FMS eseguita da soggetti sani e soggetti con mal di schiena (chronic low back pain – CLBP, lombalgia cronica). I pazienti con CLBP hanno ottenuto punteggi più bassi in 4 prove su 7. Individuati i punti deboli con il Test FMS, i professionisti sono riusciti ad elaborare protocolli di lavoro personalizzati che hanno portato alla correzione delle limitazioni funzionali e di conseguenza al raggiungimento di un migliore stato di salute e benessere dei soggetti con mal di schiena cronico.

Un altro settore in cui il metodo FMS sta avendo sempre più successo grazie alla sua efficacia è quello della preparazione atletica negli sport, individuali e di squadra. Sempre più squadre, infatti, si affidano a tecnici certificati FMS per eseguire valutazioni periodiche della funzionalità dei propri atleti che permettono di individuare i punti deboli di ciascuno di essi per intervenire in maniera preventiva in modo tale da evitare un calo delle prestazioni o, ancora peggio, infortuni. Il sistema analizza la strada più efficiente per portare l’atleta a raggiungere i propri obiettivi. Uno screening del genere rappresenta sicuramente un valore aggiunto rispetto agli approcci tradizionali.

Nell’ambito calcistico è utilizzato dal Bayern Monaco in Germania ed il Manchester United in Inghilterra, per citare due grandi Club. Ma l’FMS sta prendendo piede pian piano anche in Italia dove, oltre al Chievo, ha introdotto questa metodica anche la Roma.

Una persona che impara a muoversi bene riuscirà certamente a prevenire o risolvere problematiche che la affliggono, migliorando in questo modo la qualità della propria vita, la performance sportiva ed il proprio benessere in generale.

Se desiderate avere maggiori informazioni su questo metodo e pensate possa fare al caso vostro, venite presso il nostro Centro Medico Fisio10 . Potete contattarci per avere un appuntamento gratuito con il nostro Staff certificato FMS e avere maggiori informazioni a riguardo.